Home » Sir Gawain e il Cavaliere Verde by Unknown
Sir Gawain e il Cavaliere Verde Unknown

Sir Gawain e il Cavaliere Verde

Unknown

Published
ISBN : 9788860883254
Paperback
240 pages
Enter the sum

 About the Book 

Scritto intorno al 1400 da un poeta anonimo, Sir Gawain e il Cavaliere Verde venne riscoperto solo quattrocento anni dopo e pubblicato per la prima volta in Gran Bretagna nel 1839. Ambientato alla corte di re Artù, il poema narra dellapparizione,MoreScritto intorno al 1400 da un poeta anonimo, Sir Gawain e il Cavaliere Verde venne riscoperto solo quattrocento anni dopo e pubblicato per la prima volta in Gran Bretagna nel 1839. Ambientato alla corte di re Artù, il poema narra dellapparizione, durante le feste di Natale, di un misterioso cavaliere completamente verde che lancia una sfida, raccolta dal giovane sir Gawain. Il cavaliere verde si lascerà colpire con lascia, a patto che il suo avversario si presenti un anno dopo al suo cospetto per farsi colpire a sua volta. Inizia così per Gawain un anno di vagabondaggi in cerca della cappella verde, dove dovrà mantenere la parola data.Ghost story, thriller, romanzo damore e davventura, il poema è una delle grandi storie inglesi scritte in Middle English e a partire dalla prima pubblicazione in epoca vittoriana ha suscitato linteresse di moltissimi studiosi, poeti, ma anche di studenti o semplici appassionati che si sono cimentati nella sua traduzione. Interesse che ha spinto anche Simon Armi - tage a proporre questa nuova versione, che mira a rendere accessibile al lettore la storia, ma anche a far conoscere il «suono» del testo originale, un testo altamente allitterativo e ritmato. E così anche nella resa in inglese moderno Armitage privilegia questa caratteristica che, come scrive nella sua introduzione, è «lordito e la trama del poema, senza i quali non restano che tanti bei fili... Lo schema percussivo delle parole ha la funzione di rafforzarne il contenuto e trapiantarle nella memoria.»Lo stesso ha cercato di fare Massimo Bocchiola nella traduzione italiana, con il medesimo intento di Armitage, cioè quello di «fare poesia».